SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
Una costellazione di arte, storia e cultura al centro delle Dolomiti

SMACH.

SMACH è una mostra a cielo aperto che trasforma gli splendidi paesaggi dolomitici in un luogo di sperimentazione artistica. È un progetto di land art nato nel 2012 che negli anni è diventato un concorso internazionale sempre più rilevante, contribuendo a promuovere in modo innovativo il territorio della Val Badia.

SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
La biennale

SMACH è un evento biennale ideato da Michael Moling e coadiuvato da Gustav Willeit e Katharina Moling, che sono anche gli organizzatori e i promotori del progetto. Gli artisti selezionati sono chiamati a realizzare le loro opere, durante un periodo di residenza, nei luoghi disseminati in punti precisi delle valli dolomitiche. Una giuria internazionale sceglie i dieci vincitori, ai quali viene assegnato un riconoscimento in denaro. L’esposizione, che si trova tra i 1.100 e 2.800 metri d’altitudine, si può visitare dai primi di luglio agli inizi di settembre. Nell’ultima edizione, i progetti pervenuti da ogni parte del mondo sono stati 502: un numero che è cresciuto nel tempo in modo esponenziale e che conferma un interesse sempre maggiore nei confronti di un evento unico nel territorio ladino.

SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites

La giuria dell’edizione 2019 è composta da Michael Petry (direttore del MOCA di Londra), Gianluca D’Incà Levis (ideatore e curatore di Dolomiti Contemporanee), Julia Bornefeld (artista tedesca), Gehard Demetz (artista ladino), Guus van den Hout (curatore al MET di New York), Gustav Willeit (consulente e membro del comitato di SMACH), Michael Moling (presidente di SMACH) e Katy Moling (vicepresidente di SMACH).

SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
La Val dl’Ert

Di recente è stata creata la Val dl’Ert, dal ladino Valle dell’Arte, che ospita la mostra permanente delle sculture acquisite durante le ultime edizioni del concorso d’arte SMACH. Si tratta di un’ulteriore evoluzione di un progetto in continuo divenire.

SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites
Site specific

Il nostro studio ha creato tutti i materiali di comunicazione (logo, sito, annunci, segnaletica, allestimenti, campagna stampa e social media) e si è occupato della gestione finanziaria, dell’ospitalità degli artisti e della logistica delle opere. Crediamo fermamente in questo progetto e destiniamo energia, passione, entusiasmo a un evento che vorremmo sempre più coinvolgente e sempre più capace di valorizzare il territorio dolomitico in modo alternativo rispetto ai soliti cliché legati al turismo e allo sfruttamento intensivo della nostra valle.

SMACH, Constellation of art, culture and history in the Dolomites

Eventi artistici, spazi espositivi, allestimenti: diamo vita al tuo nuovo progetto.

Pulsa con noi